appartamenti in vendita a Bolzano

Appartamenti in vendita a Bolzano: come ristrutturarli sfruttando il SuperBonus 110%

Appartamenti in vendita a Bolzano: come ristrutturarli sfruttando il SuperBonus 110%

Il SuperBonus 110% è stata una delle più gradite ventate di novità in materia di incentivi alle operazioni edilizie, con lo scopo di rendere più efficienti e più sicure le proprie abitazioni. Un bonus che consente di effettuare lavori al proprio appartamento a costo zero (o quasi), e che proprio per questo motivo ha subito nel corso degli ultimi mesi un vero e proprio picco di richieste da parte di tutti quei contribuenti che attraverso esso desiderano rendere qualitativamente migliore il proprio immobile. 

In questo approfondimento cercheremo di comprendere in che modo il SuperBonus 110% possa essere utilizzato da tutti coloro i quali sono alla ricerca di appartamenti in vendita a Bolzano, e quali siano i requisiti per poterne validamente fruire. 

Cos’è il SuperBonus 110% 

Cominciamo subito ricordando che il SuperBonus 110% è una misura di incentivazione che permette di disporre di interventi a costo zero per il cittadino. Con una simile convenienza, è evidente che per il mercato immobiliare, si aprono interessanti scenari: risulta infatti esser possibile acquistare a miglior prezzo un appartamento in vendita che, magari, abbia un costo di mercato inferiore a causa di uno stato qualitativo non particolarmente brillante, e poi sfruttare il beneficio fiscale del SuperBonus 110% per poter effettuare alcuni lavori di ristrutturazione. Attenzione però, come vedremo in seguito, è importante sapere che per poter beneficiare del SuperBonus 110% occorre effettuare almeno un intervento trainante sull’intero edificio.

Ricordiamo infatti che questo beneficio si suddivide in due tipologie di interventi: da una parte il Super Ecobonus che agevola i lavori di efficientamento energetico, e dall’altra parte il Super Sismabonus, che incentiva quelli di adeguamento antisismico. 

In ogni caso, l’incentivo è costituito da una detrazione del 110% applicata sulle spese sostenute entro il 30 giugno 2022 da ripartire tra gli aventi diritto in cinque quote annuali. Per la parte sostenuta nel 2022, invece, la ripartizione avverrà in quattro quote. 

Come usufruire del SuperBonus 110% 

Prima di cedere alle tentazioni di abbracciare questo approccio fiscale senza sufficienti consapevolezze, è bene rammentare che per poter godere del Super Ecobonus è fondamentale effettuare almeno un intervento trainante, ovvero un intervento che consiste in uno dei seguenti punti: 

  • Isolamento termico dell’involucro dell’edificio;
  • Sostituzione degli impianti termici con impianti centralizzati;
  • Sostituzione degli impianti termici su edifici unifamiliari o unità immobiliari in edifici plurifamiliari, funzionalmente indipendenti e che dispongano di uno o più accessi autonomi dall’esterno. 

Una volta eseguito almeno uno degli interventi trainanti, il beneficiario potrà decidere di effettuare anche una serie di altri interventi, ricondotti in questo recinto come operazioni “connesse” alla principale. 

L’elenco è piuttosto lungo. Si pensi a: 

  • Sostituzione degli infissi;
  • Schermature solari; 
  • Installazione di impianti fotovoltaici;
  • Installazione di colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici;
  • Eliminazione delle barriere architettoniche per le persone portatrici di handicap e per le persone con età superiore a 65 anni. 

Ad ogni modo, gli interventi trainanti e “trainati” devono comportare un miglioramento di almeno due classi energetiche dell’edificio o dell’unità immobiliare sita all’interno degli edifici plurifamiliari. 

Come ottenere il SuperBonus 110% 

Chi è intenzionato a ottenere il SuperBonus 110% dovrebbe innanzitutto cercare di capire quali siano gli interventi che si possono realizzare nel proprio immobile, con la consulenza di un tecnico specializzato. È peraltro fondamentale – come abbiamo già avuto modo di commentare poche righe fa – che gli interventi determinino un incremento minimo di due classi energetiche. 

A quel punto, una volta che si ha la certezza di poter avere accesso al SuperBonus 110%, si potrà contattare l’impresa che svolgerà i lavori, e scegliere in che modo approfittare della detrazione fiscale. 

Il contribuente ha infatti tre strade alternative davanti a sé:  

  1. utilizzare la detrazione del 110% sulle spese, con ripartizione del beneficio fiscale in cinque quote (quattro per i lavori pagati nel 2022); 
  2. esercitare l’opzione dello sconto in fattura effettuato direttamente dal fornitore dei servizi (l’impresa che svolgerà i lavori); 
  3. cedere il credito di imposta a una banca o a un intermediario finanziario, al quale – eventualmente –chiedere anche un finanziamento per anticipare l’importo dei lavori.  

Naturalmente, considerata la ricchezza di elementi di analisi di ogni singolo intervento, il nostro suggerimento non può che essere quello di condividere ogni dettaglio con il tecnico che curerà l’asseverazione: in questo modo si potrà giungere in modo più sereno e privo di incomprensioni alla realizzazione delle proprie operazioni immobiliari, e sfruttare nel più ampio dei modi questo importante beneficio, introdotto lo scorso anno nel nostro ordinamento fiscale. 

Non dimenticarti di condividere

VUOI VENDERE CASA?

Contattaci compilando la form qui sotto!
Nel giro di poco un nostro agente si metterà in contatto con te.

Dati richiesta

* Campi obbligatori

Una rete unica

Grazie ad una rete di vetrine in tutta la Provincia e ad un sistema di segnalazioni constanti di potenziali interessati, ti offriamo la migliore visibilità. Questa struttura ci permette di ottenere una panoramica della disponibilità e una selezione tra numerose richieste di acquisto specifiche nella tua zona.

Approfittane subito!

Contattaci

 

Articoli simili

+39 0471 172 6520