28.07.2015

Dal 1° luglio i nuovi edifici e quelli ristrutturati devono avere l’impianto per la banda ultralarga


E’ scattato lo scorso 1° luglio l’obbligo, previsto dalla Legge 164/2014 (conversione del decreto Sblocca Italia - DL 133/2014), di predisporre alla connessione in fibra ottica, a banda ultralarga, tutti i nuovi edifici e quelli oggetto di pesante ristrutturazione i cui lavori siano stati autorizzati dopo l’entrata in vigore della legge. Si tratta di una delle iniziative volte a favorire lo sviluppo, anche in Italia, della connessione internet ad alta velocità. In sostanza, la nuova disposizione normativa prevede che all’interno (o all’esterno) degli edifici debba essere installata un’infrastruttura fisica multiservizio passiva, costituita da adeguati spazi installativi e da impianti di comunicazione ad alta velocità in fibra ottica fino ai punti terminali di rete.

Per infrastruttura fisica multiservizio interna all’edificio si intende il complesso delle installazioni presenti all’interno degli edifici contenenti reti di accesso cablate in fibra ottica con terminazione fissa o senza fili che permettono di fornire l’accesso ai servizi a banda ultralarga e di connettere il punto di accesso dell’edificio con il punto terminale di rete.

Inoltre, tutti i nuovi edifici e quelli oggetto di pesante ristrutturazione dovranno essere equipaggiati di un punto di accesso, cioè di un punto fisico situato all’interno o all’esterno dell’edificio e accessibile alle imprese autorizzate a fornire reti pubbliche di comunicazione, che consente la connessione con l’infrastruttura interna all’edificio predisposta per i servizi di accesso in fibra ottica a banda ultralarga.

La Legge 164/14 stabilisce, infine, che gli edifici conformi alle nuove disposizioni potranno esporre la targa ‘predisposto alla banda larga’, dotandosi, quindi, di un’etichetta volontaria che potrà essere utilizzata al momento della cessione, dell’affitto o della vendita dell’immobile.

Detta etichetta potrà essere rilasciata da un tecnico abilitato ai sensi dell’articolo 1, comma 2, lettera b) del DM 37 del 22 gennaio 2008, e secondo quanto previsto dalle Guide CEI 306-2 e 64-100/1,2,3.


 
18 marzo 2015

Anche gli avvocati potranno autenticare gli atti di compravendita e di donazione

Il Disegno di Legge sulla Concorrenza, approvato dal Consiglio dei Ministri del 20 febbraio 2015, getta le basi a una importante novità in tema di passaggio di proprietà e di autenticazione dei relativi atti. Infatti, l’articolo 29 del ddl, dal titolo...
Leggi »


20 febbraio 2015

Con i lavori di ristrutturazione è possibile usufruire anche dell’agevolazione per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici.

Forse non tutti sanno che vi è un’agevolazione che riguarda l’acquisto di mobili ed elettrodomestici correlato alla realizzazione di lavori di ristrutturazione edilizia sulla propria abitazione. Infatti, già a partire dal giugno 2013, quando il c.d. “Decreto...
Leggi »


20 febbraio 2015

In vigore il nuovo libretto di impianto unico

A partire dal 15 ottobre scorso, per effetto del DM 10/02/2014 e del DM 20/06/2014, è obbligatorio dotare, per la proprio impianto termico, il nuovo libretto unico di impianto. Ciò significa un solo libretto in cui confluiscono i dati ed i controlli relativi...
Leggi »


Visualizza da 22 a 24 di 59